Your COOL Way to RELIABILITY

Your COOL Solution to POWER SAVINGS

Your COOL Partner to INNOVATION

TGD, nuova gamma di prodotti digitali ad Host

TGD, nuova gamma di prodotti digitali ad Host

Ottimo riscontro per i nuovi prodotti digitali presentati da TGD all’ultima edizione di Host (Milano, 20-24 ottobre).
In prima assoluta sono stati presentati al pubblico la nuova mirror tv IHOTEL e Gateway il nuovo mirror display per elevatori, i primi prodotti IOT (Internet Of Things) realizzati da LU-VE Group per un pubblico ancora più vasto rispetto a quello tipico della refrigerazione.
I nuovi prodotti possono infatti trovare utile impiego in diversi nuovi settori: dagli alberghi, agli ascensori, ai musei, sino all’arredamento e alle applicazioni fieristiche/show room.
Ad Host è stata anche esposta la porta per refrigeratori Realook® che sfrutta il potere dell’IoT, per diventare un potente strumento di comunicazione e marketing per i punti vendita e la GDO.

Gateway: lo specchio interattivo per ascensori

Gateway: lo specchio interattivo per ascensori

Gateway (patent pending) applica la tecnologia IoT agli specchi di cabina degli ascensori, trasformandola in un nuovo potente rivoluzionario oggetto. La tecnologia IoT di TGD/LU-VE Group trasforma un normale specchio di cabina in uno strumento multimediale completamente nuovo, connesso a Internet.
A differenze dei sistemi convenzionali, Gateway offre nuove funzionalità mai viste prima in una cabina:

  • Video con tecnologia touch-screen: lo specchio si trasforma in un tablet in grado di comunicare con l’utente e con l’esterno (via web).
  • Comunicazione e digital signage: lo specchio diventa uno strumento in grado di trasmettere informazioni, fotografie, video, pubblicità e molto altro, con la possibilità di cambiare i contenuti in tempo reale e da remoto.
  • Modalità emergenza: in caso di allarme (con l’applicazione di una micro web-cam), consente di mettere in comunicazione audio-visiva il servizio di sicurezza/assistenza con la cabina.  Passeggeri tranquilli – passeggeri sicuri.
  • Supporto alla manutenzione: la comunicazione audio-video unita alla tecnologia touch screen, consente al personale di manutenzione di connettersi alla centrale di servizio, accedere a file (manuali, istruzioni e documenti per velocizzare ed efficientare l’intervento sull’impianto.

LU-VE FINALISTA AL SODALITAS SOCIAL AWARD 2017

LU-VE FINALISTA AL SODALITAS SOCIAL AWARD 2017

Milano, 10.10.2017. LU-VE Group è tra i finalisti della 15° Edizione del Sodalitas Social Award, il riconoscimento per le imprese e le organizzazioni impegnate a realizzare un futuro sostenibile, attuando iniziative efficaci nel promuovere crescita, sviluppo e inclusione.
Il prestigioso risultato è dovuto al progetto “Come le scarpe nel frigorifero”, che, dal 2007 lega il gruppo alla Cooperativa Sociale Alfa. L’obiettivo della collaborazione è il recupero e l’inserimento lavorativo di persone con disabilità psichica e intellettiva, tramite l'appalto di lavori di pulizia e di gestione della raccolta differenziata fino all'inserimento, dove possibile, nell'unità produttiva LU-VE. Elemento innovativo del progetto è la collocazione dei disabili in situazioni lavorative “vere” (non protette), che prevedono la partecipazione alla normale vita aziendale, per favorire l’integrazione e il reinserimento sociale dei disabili psichici. Il lavoro svolge una funzione terapeutica, favorendo il riconoscimento sociale del lavoratore e l’incremento dell’autostima e della dignità personale.
Dal 2007, il progetto ha portato all’inserimento di 15 donne e 35 uomini, di cui: 22 hanno un lavoro stabile e 5 sono stati assunti in LU-VE. Nel 2016, per diffondere questo modello di sviluppo della coscienza sociale e imprenditoriale, è stato pubblicato un libro che racconta l’esperienza dei disabili psichici: "Come le scarpe nel frigorifero".

Al via il piano di consolidamento di LU-VE Group

Al via il piano di consolidamento di LU-VE Group

Era nell’aria da diverso tempo e l’ufficializzazione è arrivata da parte del CEO di gruppo Matteo Liberali durante l’ultimo incontro con la forza vendita a Mestre lo scorso mese di Giugno.

Il piano di razionalizzazione e consolidamento del Gruppo, iniziato subito dopo l’ultima acquisizione (Spirotech India) nel settembre dello scorso anno, compie un altro passo importante.

L’insieme della forza vendita presente nei vari stabilimenti del gruppo è stata consolidata in due unità principali, la “Components Unit” e la “Cooling Systems Unit”.

La “Components Unit” si occuperà della diffusione sul mercato di tutti gli elementi utili agli OEM operanti nel campo della refrigerazione, della climatizzazione e del trasporto refrigerato. Da questa unità verranno promossi e venduti i prodotti a marchio TGD, HTS, Sest e Spirotech (156.9 milioni di euro nel 2016).

Per tutti i nostri partner, la riorganizzazione avrà il vantaggio di mettere al loro servizio una sola figura commerciale in grado di coordinare l’attività dei vari marchi, di poter contare su una struttura straordinariamente solida e di poter avere accesso ad un network informativo molto più vasto.

La “Cooling Systems Unit” si occuperà invece dell’offerta di sistemi di scambio termico più complessi utili alla grande distribuzione, ai grandi impianti di climatizzazione anche di precisione ed alla cogenerazione. Da questa unità verranno promossi i marchi Lu-Ve, Aia e Technair (91.5 milioni di euro nel 2016).

Alla direzione commerciale di gruppo resta Alessandro Ferrandi, che coordinerà le due unità avendo cura di favorirne quanto più possibile l’integrazione, l’interazione e lo sviluppo combinato.

Ferrandi manterrà anche il titolo di direttore commerciale della “Cooling System Unit”, mentre a dirigere la “Components Unit” sarà Michele Ampezzan.

Creata con l’occasione anche una nuova unità di marketing, in capo a Giorgio Mainieri per la Components Unit ed in capo a Livio Perrotta per la Cooling System Unit.

Nuovo laboratorio di prova per la “Components Unit”

Nuovo laboratorio di prova per la “Components Unit”

Il primo di Luglio scorso è stato inaugurato ad Uboldo, nel comprensorio dell’Head Quarter di LU-VE Group, un nuovo laboratorio per la prova di mobili refrigerati vetrati plug-in e remoti.

L’inaugurazione del laboratorio coincide con un nuovo passo del piano strategico attraverso cui LU-VE Group vuole proporsi ai propri partner non solo come fornitore di soluzioni, ma come co-sviluppatore del prodotto finito.

La filosofia è già utilmente applicata in altri settori industriali, dove l’efficienza e l’affidabilità di un componente non possono prescindere dal prodotto finale in cui questo è inserito. Si pensi ad esempio ad un impianto frenante di una vettura, che non può non essere efficacemente messo a punto senza opportuni test a bordo del veicolo in cui è assemblato.

In buona sostanza, si vuole accelerare la spinta verso il concetto “LU-VE adding value components”, per cui l’utilizzatore dei nostri elementi possa aumentare la qualità del proprio prodotto grazie all’esclusivo e personalizzato vantaggio del componente che vi è installato all’interno.

Il laboratorio verrà dedicato al collaudo ed alla progettazione dei componenti LU-VE Group come le porte vetrate TGD e gli scambiatori statici (evaporatori e condensatori a marchio Sest e HTS).

L’impianto risponde ovviamente a tutte le esigenze imposte dalla normativa vigente UNI EN 23953-2 ed è in grado di testare mobili refrigerati secondo ogni classe in essa specificata. E’ anche in grado di produrre prove meccaniche di resistenza sotto stress su tutti i possibili accessori in dotazione ai componenti di marchio LU-VE.